Posizionamento di endoprotesi aortica

Che cos’è e perchè viene eseguita?

L’impianto di endoprotesi aortica è una procedura vascolare usata nel trattamento degli aneurismi dell’aorta addominale o toracica.

Tale intervento serve per prevenire le possibili gravi complicazioni legate essenzialmente alla rottura improvvisa dell’aneurisma, alla sua trombosi ed alle embolie periferiche.

Tale tecnica innovativa e poco invasiva è praticata da pochi anni e non è possibile esprimere un giudizio a lungo termine (oltre i 6 anni).

Come viene eseguita la procedura?

L’intervento verrà eseguito in anestesia locale o in sedazione  e l’endoprotesi verrà applicata mediante accesso femorale; è possibile che venga utilizzata anche un’arteria del braccio per posizionare un catetere che funge da guida all’impianto, iniettando il mezzo di contrasto durante la procedura.

L’endoprotesi, costituita da un tessuto sottile che incorpora uno scheletro metallico di supporto e di adeguata misura, viene fornita compressa in un involucro che viene spinto attraverso le arterie femorali sino al tratto aneurismatico.

La protesi si apre automaticamente ritirando l’involucro e aderisce progressivamente alle pareti dell’aorta. L’esatto posizionamento della protesi viene verificato con successiva angiografia e il risultato viene controllato a distanza con una angio-TAC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *